I dati e le serie TV “guidano” sempre più le scelte delle prossime vacanze: parola di Google e Netflix

Durante la Giornata Mondiale del Turismo sono state presentate una serie di analisi molto interessanti che confermano una tendenza in atto ormai da anni: i dati, in particolare georeferenziati, le serie TV e film diventano fondamentali e “guidano” le scelte delle prossime vacanze.

Interessante notare come in una ricerca realizzata da Google e Kantar, uno dei principali motivi per la prenotazione di viaggi è stata quella di far visita a famigliari ed amici a cui si aggiunge l desiderio di viaggiare per concedersi un regalo e disconnettersi dagli schermi, dallo smart working e da una vita trascorsa in casa a causa della pandemia.

Le dieci principali destinazioni turistiche più ricercate in Europa su Google Maps sono state: Tour Eiffel (Francia), Basílica de la Sagrada Família (Spagna), Musée du Louvre (Francia), Europa-Park (Germania), Colosseo (Italia), Plitvička jezera (Croazia), Costiera Amalfitana (Italia), Energylandia (Polonia), Duomo di Milano (Italia) e Camp Nou (Spagna).

Se analizziamo le dieci destinazioni turistiche italiane più ricercate in Italia su Google Maps sono: Colosseo, Costiera Amalfitana, Duomo di milano, Gardaland, Fontana di Trevi, Torre di Pisa, Pantheon, Piazza Navona, Piazza del Popolo e Villa Borghese.

Questi dati sono molto utili per tutte le aziende del settore turistico e grazie a strumenti gratuiti come: Travel Insight with Google, lanciato lo scorso giugno in Italia che permette di analizzare il settore attraverso il monitoraggio della destinazione o dell’hotel al fine di intercettare la domanda turistica potenziale e/o latente. L’ultimo strumento inserito nella pagine “Google My Business” per gli hotel è la creazione della sezione “sostenibilità” che permette agli hotel eco-friendly di differenziarsi dalla concorrenza.

Altro trend che da tempo viene studiato da diverse realtà accademiche ed imprenditoriali come ad esempio l’università di Cagliari, precisamente la facoltà di Statistica, è che ruolo hanno film e serie TV nella scelta della destinazione turistica.

I risultati della ricerca, presentati durante il più importante eventi internazionale per professionisti legati all’industria audiovisiva in spagnolo e portoghese, nati dalla collaborazione tra UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) e Netflix aiuterà le destinazioni a realizzare i potenziali benefici del turismo sullo schermo.

Interessante notare come turismo e serie TV o film promuovono la cultura del luogo e cercano di far emergere le caratteristiche più salienti del territorio ripreso. L’esposizione ai contenuti dello schermo porta ad un maggiore interesse per il patrimonio, la cultura e lo sviluppo di relazioni interpersonali dimostrando come le industrie creative, lo scambio culturale, lo storytelling e il turismo sono tutti interconnessi e possono trasformare il modo in cui le comunità percepiscono e si connettono tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.